More stories

  • in

    Leica M9, fine della produzione del sensore: riparazioni impossibili

    Con il passare del tempo, anche modelli molto costosi possono andare incontro all’obsolescenza. Anche quando si sta parlando di un brand noto come Leica. Questo è il caso di Leica M9, che è stata annunciata nel lontano 2009, ma che ora è quasi alla fine della sua vita. Quantomeno in caso di guasti.

    Il produttore ha infatti annunciato che il sensore di Leica M9 non sarà più prodotto. Questo significa che i modelli M9, M9-P, M9 Monochrom e M-E non saranno più riparabili (ufficialmente) quando il problema sarà localizzato nel sensore.
    Il produttore scrive “la produzione dei sensori CCD per i modelli Leica M9 è stata interrotta. Pertanto, le consegne successive non sono più possibili e i sensori difettosi non possono essere sostituiti. Fino a nuovo avviso, tutte le altre riparazioni sulla generazione del modello M9 possono ancora essere eseguite. Al posto della sostituzione del sensore, offriamo nuove condizioni allettanti ai nostri clienti per permutare la loro fotocamera con un sensore difettoso e acquistare un modello di fotocamera Leica attuale”.

    Non sarà quindi più riparabile una fotocamera che presenterà il problema della corrosione del sensore (emerso nel 2014). Leica lo ha scritto chiaramente sul sito riservando offerte speciali per passare a modelli più recenti e che avranno quindi totale supporto da parte dell’assistenza. I proprietari di Leica M9 dovranno stare attenti alla propria fotocamera, per non doversene separare anzitempo. LEGGI TUTTO

  • in

    Viltrox 85mm f/1.8: con un aggiornamento firmware può arrivare a f/1.6?

    L’obiettivo Viltrox 85mm f/1.8 è stato annunciato nella prima metà dello scorso anno, ma il suo nome è tornato alla ribalta in questo periodo per una curiosa possibilità. Infatti grazie a un firmware potrebbe arrivare a un’apertura massima di f/1.6 senza alcuna modifica hardware.

    Non sono chiari i contorni della vicenda in quanto il firmware potrebbe essere stato rilasciato in versione beta solamente in Cina dalla divisione del paese asiatico, mentre la società ha dichiarato di non averlo a disposizione. Questo significa l’installazione è a completo rischio e pericolo dell’utente.
    Un firmware porta l’apertura massima da f/1.8 a f/1.6
    Stando alle prove sembra comunque che il Viltrox 85mm f/1.8 funzioni correttamente dopo l’aggiornamento ed effettivamente l’apertura massima arrivi a f/1.6. Questo potrebbe fare la felicità degli utenti di fotocamere Sony E o Fujifilm X che si troverebbero con un’ottica economica ma anche un po’ più luminosa. Senza costi aggiuntivi.
    [embedded content]
    Il firmware (versione 1.1.4) può essere installato grazie alla presenza di una porta USB integrata nell’obiettivo e che è pensata proprio allo scopo di aggiornare i firmware (anche se solitamente si tratta di file rilasciati da Viltrox). Per poter sfruttare l’apertura di f/1.6 sarà poi necessario eseguire qualche operazione preliminare, ma niente di veramente complesso e alla portata anche dei fotografi meno esperti.

    Ricordiamo ancora una volta che non essendoci una chiara origine per questo firmware, l’utente che dovesse installarlo perderà la garanzia e potrebbe danneggiare l’attrezzatura. Si consiglia quindi di prendere bene in considerazione l’installazione di file non originali e non forniti direttamente dal produttore tramite canali ufficiali. LEGGI TUTTO

  • in

    TTArtisan 35mm F1.4 per Leica M placcato in oro: obiettivo appariscente per pochi

    Il marchio cinese ha annunciato l’arrivo di un nuovo obiettivo: si tratta dell’edizione limitata TTArtisan 35mm F1.4 per Leica M (già presentato) che però ora sarà disponibile con una placcatura in oro 24 carati. Un vezzo per pochi sia per il prezzo che per la disponibilità di pochissime unità sul mercato.

    Dedicato agli appassionati delle fotocamere Leica e degli obiettivi TTArtisan, questo nuovo modello punta a stupire per via della sua colorazione appariscente abbinabile ad alcune custodie realizzate in materiali pregiati.

    Ovviamente il nuovo TTArtisan 35mm F1.4 per Leica M con placcatura in oro 24 carati non ha differenze strutturali rispetto all’edizione “standard”. Questi significa una struttura ottica con 8 elementi suddivisi in 7 gruppi, un diaframma con 10 lamelle con apertura massima di f/1.4 e minima di f/16. Pensato per le fotocamere full-frame non ha sistema di messa a fuoco automatica rendendolo più leggero e compatto (peso di 450 grammi) con dimensioni di 73 x 49 mm (con filtri da 49 mm). La distanza minima di messa a fuoco è pari a 70 cm.

    Il modello con placcatura dorata 24k prevede una lucidatura a specchio e la possibilità di far incidere una frase personalizzata sul tappo copri-obiettivo. Secondo quanto riportato, TTArtisan 35mm F1.4 con placcatura d’oro sarà disponibile in 200 unità a livello mondiale con un prezzo di 1150 dollari (ovvero 750 dollari in più della versione standard). LEGGI TUTTO

  • in

    Sigma 85mm F1.4 DG DN Art: annunciato per attacco L e attacco Sony E

    Dopo diverse speculazioni e fughe di informazioni, finalmente è stato presentato il nuovo obiettivo Sigma 85mm F1.4 DG DN Art. Secondo il produttore si tratta della miglior ottica 85 mm f/1.4 disponibile per le fotocamere di Sony (infatti è compatibile con Sony E e attacco L).

    Questo modello è stato pensato sin dall’inizio per le fotocamere mirrorless full-frame (sigla DN nel nome). Un’ottica che punta a essere pensata per ritratti ottenendo un effetto bokeh marcato e senza necessariamente essere troppo vicino al soggetto.
    La struttura ottica del Sigma 85mm F1.4 DG DN Art prevede 15 elementi suddivisi in 11 gruppi comprese anche una lente asferica e cinque lenti SLD (vetro speciale a bassa dispersione). Questa struttura consente di avere nitidezza da bordo a bordo, correzione delle aberrazioni cromatiche anche alla massima apertura. Il diaframma ha 11 lamelle con apertura massima di f/1.4 e minima di f/16.

    Il motore passo-passo assicura velocità e silenziosità con una distanza minima di messa a fuoco di 85 cm e ingrandimento massimo di 0,12x. Le dimensioni complessive sono pari a 83 x 94 mm mentre il peso si assesta sui 630 grammi. Sono utilizzabili filtri da 77 mm.

    La struttura del Sigma 85mm F1.4 DG DN Art è realizzata in lega di alluminio ed è resistente alle intemperie grazie alle guarnizioni integrate nel corpo. Sul corpo è presente un interruttore in grado di scegliere tra clicked e declicked per l’anello di apertura in base alle scelte dell’utente (ed è possibile anche bloccare l’apertura). C’è anche un pulsante per l’AFL ed è ottimizzato per messa a fuoco a contrasto o quella phase detection. Il prezzo negli Stati Uniti è fissato a 1199 dollari. LEGGI TUTTO

  • in

    Olympus M.Zuiko Digital ED 100-400mm F5.0-6.3 IS: in Italia da 1349 euro

    Insieme alla nuova fotocamera Olympus OM-D E-M10 Mark IV è stato presentato anche l’obiettivo Olympus M.Zuiko Digital ED 100-400mm F5.0-6.3 IS! Una soluzione che, sfruttando fotocamere con sensore MQT, riesce ad avere una lunghezza focale equivalente di ben 200-800 mm!

    M.Zuiko Digital ED 100-400mm F5.0-6.3 IS: le caratteristiche tecniche
    Questo nuovo obiettivo è pensato per gli utenti che utilizzano fotocamere delle serie OM-D e PEN e che hanno bisogno di un forte ingrandimento per riprendere soggetti particolarmente lontani. Per chi poi non si accontentasse degli 800 mm equivalenti, con i teleconverter 1.4x e 2.0x ci si può spingere fino a 1120 mm e 1600 mm!

    L’Olympus M.Zuiko Digital ED 100-400mm F5.0-6.3 IS ha una distanza minima di messa a fuoco pari a 1,3 metri lungo l’intera escursione focale. Inoltre, sempre stando alle dichiarazioni del produttore, supporta la modalità Focus Stacking con le fotocamere OM-D E-M1X, OM-D E-M1 Mark III, OM-D E-M1 Mark II, OM-D E-M5 Mark III.
    La struttura ottica prevede l’utilizzo di 21 elementi suddivisi in 15 gruppi con 4 lenti ED, 2 Super HR e 2 HR. Il diaframma ha una struttura a 9 lamelle con un’apertura massima di f/5.0 e f/6.3 e minima di f/22 (non è presente l’anello di controllo del diaframma). Inoltre il rivestimento ZERO (Zuiko Extra-low Reflection Optical) permette di avere una maggiore qualità delle immagini con minori artefatti.

    Questo nuovo modello è pensato anche per l’utilizzo all’aperto. Infatti sono previste guarnizioni per una protezione dalla polvere, dagli schizzi d’acqua e dalle temperature estreme. Sul corpo dell’obiettivo sono presenti selettori per passare da MF ad AF oltre che per limitare l’escursione della messa a fuoco. Sono poi utilizzabili filtri da 72 mm.
    Il nuovo obiettivo Olympus M.Zuiko Digital ED 100-400mm F5.0-6.3 IS ha dimensioni di 86 x 206 mm e un peso di 1,12 kg (grazie anche all’utilizzo di una lega di magnesio). Sarà disponibile dalla metà di Agosto 2020 a un prezzo di 1349 euro. LEGGI TUTTO

  • in

    Annunciato lo sviluppo del Tamron 70-300mm F/4.5-6.3 Di III RXD

    Tamron 70-300mm F/4.5-6.3 Di III RXD (codice modello A047) è il nuovo obiettivo del quale il produttore ha annunciato lo sviluppo. Non si tratta quindi di un prodotto che è già disponibile sul mercato ma che arriverà nei prossimi mesi per le mirrorless full-frame di Sony.

    Come riportato dalla società, si tratta di una novità per quanto riguarda la linea di obiettivi per le mirrorless full-frame andando a colmare una mancanza rispetto alla DSLR. Tamron 70-300mm F/4.5-6.3 Di III RXD punta a essere un teleobiettivo facilmente utilizzabile e trasportabile grazie alle dimensioni contenute.
    Il tutto ovviamente sacrificando qualcosa in termini di luminosità (apertura massima di f/4.5) ma con dimensioni di 148 x 77 mm con un peso complessivo di 545 grammi. Il tutto, almeno stando al comunicato, con una qualità d’immagine elevata.

    La struttura del nuovo obiettivo Tamron 70-300mm F/4.5-6.3 Di III RXD è pensata per essere resistente sia in termini di stress meccanici ma anche alle condizioni meteorologiche avverse (e saranno previste quindi diverse guarnizioni). Nella zona anteriore saranno poi utilizzabili filtri da 67 mm, comuni sulle mirrorless full-frame di Sony.
    Sempre Tamron ha dichiarato che ci sarà il supporto ad Fast Hybrid AF e Eye AF. Il sistema di lenti sarà attivato da un motore passo-passo RXD garantendo così precisione, velocità e silenziosità. L’arrivo è previsto per il periodo di Autunno 2020 a un prezzo ancora da confermare. Non resta dunque che attendere ancora qualche mese per vedere quali saranno le prestazioni di questa nuova ottica per attacco Sony E. LEGGI TUTTO

  • in

    Attacco ransomware anche a Canon USA: 10TB di dati bloccati

    Abbiamo discusso più volte dell’attacco ransomware ai danni di Garmin (“Garmin ha confermato l’attacco ransomware, i servizi stanno tornando online”), ma in generale questo non è un periodo certo felice nemmeno per Canon USA: come riportato da DPReview, da ieri sera anche 10TB di dati di questa azienda sono bloccati, con diversi servizi ora non disponibili.

    Attualmente, questi sono i siti collegati a Canon USA non raggiungibili, essendo in corso (speriamo) un ripristino del backup e messa in sicurezza.
    www.canonusa.comwww.canonbroadcast.comb2cweb.usa.canon.comcanondv.comcanobeam.comcanoneos.combjc8200.comcanonhdec.combjc8500.comusa.canon.comimagerunner.commultispot.comcanoncamerashop.comcanoncctv.comcanonhelp.combjc-8500.comcanonbroadcast.comimageland.netconsumer.usa.canon.combjc-8200.combjc3000.comdownloadlibrary.usa.canon.comwww.cusa.canon.comwww.canondv.com
    Alla base dell’attacco il gruppo Maze, che avrebbe cifrato non meglio precisati “data, private database and more”,  ovvero di fatto non ci è dato sapere visto che in quel “more” potrebbe esserci di tutto o nulla. Nessuna informazione per ora nemmeno sull’entità del riscatto, ma siamo certi che nelle prossime ore ne sapremo di più. LEGGI TUTTO

  • in

    Sony A5: una mirrorless full-frame economica in arrivo?

    Siamo ancora nel campo dei rumors e delle speculazioni e ci sono solo alcuni elementi sui quali basare la ricostruzione. Sembra comunque che il produttore nipponico potrebbe introdurre in futuro un modello chiamato Sony A5. Si tratterebbe di una mirrorless full-frame che potrebbe concorrere direttamente contro Nikon Z 5 e Canon EOS RP.

    Il tutto nasce da alcune indiscrezioni e dalla registrazione di un modello con codice WW850128. Tra le caratteristiche della presunta Sony A5 (nome da confermare) c’è il supporto al Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth, batteria NP-FZ100, USB Type-C e un singolo slot SD.

    Due sono gli elementi interessanti: la batteria è stata impiegata sui modelli mirrorless full-frame e su Sony A6600 mentre c’è un singolo slot SD. Questo potrebbe aprire una seconda strada: si potrebbe infatti trattare di una soluzione APS-C di fascia alta anche se non direttamente sostituta della A6600 che è stata presentata solamente a Settembre 2019.
    Con un mercato sempre più esigente e che vende sempre meno unità è interessante la ricerca dei vari produttori che vogliono incuriosire i potenziali clienti. Che la strada giusta sia ampliare il bacino d’utenza per le mirrorless full-frame? In caso fossero confermati i rumors su Sony A5, potrebbe proprio essere così. LEGGI TUTTO